ICO Telegram, cosa sta succedendo

Telegram Open Network è un progetto orchestrato da Pavel Durov, il creatore e sponsor di Telegram. Fonti non ufficiali hanno affermato che una ICO telegram era in lavorazione, in seguito a due vendite private effettuate dalla società.

Recentemente, il Wall Street Journal ha riferito che Telegram che ha abbandonato i piani per un ICO. Non rivelano la fonte, ma affermano che Pavel Durov e la società andranno avanti esclusivamente con investimenti privati ​​per alimentare TON.

 

Avendo la fonte di tali informazioni sconosciuta, rende difficile capire se si tratta semplicemente di una voce, o è una rappresentazione accurata della verità. Crediamo che ci sia ancora spazio per aprire le porte ai singoli investitori per la TON ICO.

Avendo raccolto oltre $ 1,7 miliardi di dollari in investimenti privati, hanno più che abbastanza denaro per alimentare lo sviluppo, i test e il marketing di Telegram Open Network  e valutare le prestazioni del token GRAM.

L’ICO diventerà pubblico?

Recentemente, Telegram è stato messo sotto accusa in termini di tentativi di hacking e scamming. Ciò rende difficile la gestione e la protezione di una ICO pubblico. Ci chiediamo quale tipo di effetto abbiano avuto questi tentativi di hacking sulla decisione di fermare completamente l’ICO al pubblico.

Tentativi di hacking

scam telegram

scam telegram

Nell’ultimo paio di mesi, sono emersi più avvisi di sicurezza rossi riguardanti l’ICO di Telegram, con siti di phishing e dirottamenti dell’account Twitter, questo mette molta pressione sui potenziali investitori. 

Avere Telegram e Durov in silenzio sulle intenzioni e la direzione del progetto TON non sta aiutando affatto il pubblico, con investitori impazienti potenzialmente abusati da aspiranti truffatori.

Phishing

Telegram ha più di 200 milioni di utenti in tutto il mondo, è anche comunemente usato dagli investitori e dalla cripto-community come l’app di messaggistica “go-to”. Ciò lo rende un obiettivo perfetto per i truffatori, a causa della grande base di utenti, nonché della comunicazione limitata dell’azienda stessa.

E-mail, siti Web criptati, scambi e social network sono stati vittime di tentativi di phishing progettati per sfruttare l’ICO TON. 

Compagnia falsa

Motivato dai fondi raccolti da Telegram e dalla numerosa comunità, la prima iniziativa degli hacker di truffare Telegram è stata l’apertura di una falsa società Telegram Open Network Limited con sede a Londra.

Questa società ha dichiarato Pavel Durov founder e CEO creando allo stesso tempo un sito Web fasullo che fornisce informazioni nel tentativo di reindirizzare parte del denaro dei potenziali investitori lontano dal progetto reale.

Fortunatamente, questa truffa è stata quasi immediatamente svelata e non è riuscita a fare molti danni.

La decisione di cancellare l’ICO pubblico

Riteniamo che, a causa degli attacchi ripetuti e delle consistenti somme di investimento raccolte nella vendita privata, il CEO di Telegram potrebbe aver deciso di interrompere l’ICO e di mitigare eventuali rischi futuri per l’azienda e il pubblico.

Gli eventi di hacking si verificano costantemente, allo scopo di sfruttare la fedele base di clienti che hanno generato. Questo è il motivo per cui KYC sta diventando più rilevante e aiuta le aziende a diventare più sicure.

Anche le vendite private devono aver contribuito a questa decisione. $ 1,7 miliardi sono investiti per due anni, quindi questi grandi investitori stanno impegnando i loro fondi per l’intero periodo. Questo è un impegno significativo e un’enorme quantità di denaro, si spera, da utilizzare per scopi che vanno a beneficio dell’umanità.

ICO Telegram, cosa sta succedendo ultima modifica: 2018-05-22T20:03:07+02:00 da MonetaCrypto

Lascia un commento